Facebook a pagamento, bufala o verità?

Facebook a pagamento, bufala o verità?

Come succede periodicamente dalla nascita del più famoso Social Network della storia dell’uomo, c’è qualcuno, che non si sa per quale motivo, sparge la voce che entro poche ore Facebook diventerà a pagamento e che è sufficiente copiare e incollare il post virale sulla propria bacheca per restare tra gli utenti che possono continuare ad usufruire del servizio gratuitamente. Il post, questa volta, recita così:
“Ora è ufficiale. È venuto fuori nei mezzi di comunicazione.

FaceBook ha appena pubblicato il suo prezzo di iscrizione, €5,99; per mantenere l'abbonamento gold e la vostra privacy come in questo momento.
Invece se si incolla questo messaggio sulla propria pagina sarà completamente gratuito.
In caso contrario da domani le pubblicazioni possono diventare pubbliche. Anche quei messaggi che sono stati eliminati o le foto non autorizzate.
Dopo tutto, non costa nulla fare >copia e incolla”
Ma tutto questo è realtà o pura fantasia? Una domanda del genere non si dovrebbe nemmeno porre, per svariati motivi, ma soprattutto perché se Zuckenberg decidesse di rendere a pagamento Facebook, tutti gli utenti migrerebbero immediatamente su altri Social, che offrono lo stesso servizio a titolo gratuito. Oltretutto la notizia è stata immediatamente smentita dagli organi di stampa nazionali, che hanno sottolineato come si prospettava addirittura la creazione di diversi livelli di protezione della privacy in base al costo dell’abbonamento mensile.

Quindi in generale è vero che copiare ed incollare un post sulla propria bacheca non costa nulla, ma è anche vero - e di questo fatto si può avere la massima certezza - che mai e poi mai la piattaforma Fb diventerà a pagamento, o perlomeno se mai lo diventerà non sarà sufficiente pubblicare un post virale per evitare di pagare il conto.

Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates