Giustizia: da 6 mesi a 3 anni di carcere per chi visualizza i messaggi su Facebook ma non risponde

Giustizia: da 6 mesi a 3 anni di carcere per chi visualizza i messaggi su Facebook ma non risponde

In arrivo novità di rilievo sul fronte giustizia. Il ministro Andrea Orlando, di comune accordo con Pd, FI, Lega e Sel, ha chiesto l’introduzione di riforme importanti sul piano legislativo tramite un documento di 120 pagine intitolato “Provvedimenti urgenti. Fate girare!!!!!”. Spicca, fra tutte le innovazioni, quella che introduce lapena detentiva da 6 mesi a tre anni per chi visualizza i messaggi su Facebook ma non risponde. La gravità della condanna dipenderà dal tipo di comunicazione e dal comportamento del destinatario dopo averla ricevuta:massimo della pena per chi visualizza il messaggio e continua a postare video o immagini di gatti sulla propria bacheca (con l’aggravante dei gatti persiani); pene più lievi e, in taluni casi, risolvibili anche con il pagamento di una cauzione, per chi ignora le conversazioni collettive con richieste di partite di calcetto o uscite serali.
Di non poco conto anche le introduzioni in materia di privacy: rischia oltre 10 anni di carcere chi posta sulla bacheca di amici foto compromettenti al punto tale da porre termine ad una relazione sentimentale. Molto severa anche la pena nei confronti delle coppie con il profilo in comune (dai 5 agli 8 anni per chi ha avuto l’idea di creare l’account insieme, solo 3 anni per chi ha accettato). Account sospeso almeno un anno per chi tagga gli amici in foto di orsacchiotti che augurano buon natale, con l’aggravante degli orsacchiotti bruni (postilla introdotta da Matteo Salvini).
Fonte: ilmenzogniero


Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates