LA STORIA DEL “COMMODORE 64”

LA STORIA DEL “COMMODORE 64”

Il Commodore 64 è un home computer della Commodore Business Machines Inc. commercializzato dal 1982 al 1993 nei paesi di tutto il mondo. È stato il computer più venduto al mondo. Nel 1896 furono venduti oltre i 10 milioni di pezzi.

Un record che con molta probabilità, non verrà superato. Perché oggi i computer vengono assemblati in base alle esigenze del compratore e quindi è quasi impossibile che un avvenimento del genere si possa ripetere.

La semplicità d’uso e la facilità di programmazione di questo computer furono un punto forte per le vendite. Inizialmente venne costruito usando lo stesso chassis del Vic-20 per poter mantenere i costi di produzione molto bassi. Ma con gli anno riuscì a migliorare e cambiare leggermente.

Da molti anni la produzione è stata cessata ma nonostante questo,lo sviluppo del software per questa macchina è ancora in continuo evolversi.Nel 1981,iniziò il progetto del chip grafico e del chip sono per le console per i videogiochi.

Questo lavoro fu terminato a fine anno,ma venne eliminato il progetto dal presidente della Commodore ,il quale voleva che i chip formassero la base di un computer conuna RAM di 64 kb,ossia il doppio di tutte le RAM di altri computer. Nel gennaio del 1982 il Commodore 64 detto anche c64,esordì inun modo impressionante.

Il costo di produzione di ogni c64 era di 135 dollari circa ,grazie ai circuiti integrati della MOS Technology. Questo basso costo di produzione portava a un altissimo guadagno.

Il nome adottata dall’azienda fu inizialmente Commodore VIC-30 ma poi venne chiamato Commodore 64. Fronteggio tutta la concorrenza ,nel campo informatico. Entrando nel guinnes dei primati.
Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates