Google rimane a galla ancora una volta

Google rimane a galla ancora una volta

Un ottimo trimestre ancora una volta per Google, che la sera del 13 ottobre ha annunziato a mercati chiusi di aver terminato il terzo trimestre dell’anno con un utile per azione di 9,72 dollari in crescita, con un utile netto di 2,73 miliardi , ha ottenuto un incremento del 37% rispetto all’anno prima. Naturalmente questi numeri non prevedono i proventi legati a Google come socio finanziatore che parlavano di 8,74 dollari di utile e di un fatturato netto di 7,22 miliardi. Uno dei segreti di Google, sembra essere un controllo dei costi superiore a quanto si aspettavano gli analisti di Wall Street, molti insinuano che la colpa infatti potrebbe essere proprio di quest’ultimi che di solito non sanno distinguere la differenza tra le spese e gli investimenti e quindi non sono consci dei ritorni. I campi dove Google sembra voler investire sono sul web con Chrome, nel settore del cloud computing, nella raccolta della pubblicità on-line e nello sviluppo dei dispositivi mobile come per esempio il sistema Android che in meno di tre anni è diventato uno dei migliori OS, ma non dimentichiamoci dei social network come Google+ con oltre 40 milioni di utenti registrati. Però non dobbiamo crede che Google sia invincibile, perché molte volte alcuni esperimenti come Lively (un mondo virtuale) che non ha avuto un gran successo andando verso il fallimento. Non sempre gli dice bene al grande Google, ma resta il fatto che è una grande potenza nel web!
Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates