Chiusi Megaupload e Megavideo, i cyberlocker decidono di autocensurarsi

Chiusi Megaupload e Megavideo, i cyberlocker decidono di autocensurarsi

La chiusura di Megaupload e di Megavideo ha mandato un po’ in panne i suoi utenti, alla costante ricerca di una nuova alternativa nel campo del file sharing.
Ma come hanno reagito i cyberlocker di fronte alla scure della censura, sempre più minacciosa negli USA?

Chi si aspettava un facile rimpiazzo di questo genere di servizi dovrà ricredersi, dato che è iniziata l’autocensura. Filesonic, noto servizio che consente ai suoi utenti di effettuare l’upload e la condivisione dei file sui suoi server, ha deciso di autocensurarsi. “Tutte le funzioni sono disabilitate. Filesonic può essere utilizzato solo per effettuare il download dei file caricati dallo stesso utente” è questo il sunto che potete leggere sulla sua homepage.
Questa sorta di autocensura potrebbe riguardare altri servizi simili a Megavideo e a Filesonic.

Per fare un altro esempi, VideoBB.com, la cui mission di fondo non si discosta più di tanto da quella di Megavideo.com, pochi giorni fa ha impedito per qualche ora ai suoi utenti di accedere ai suoi server. Motivo? Rimuovere ogni file illegale. E perciò, piattaforme alternative come Videoweed.com e Nomavov.com hanno ringraziato per l’aumento di utenti. Anche se a breve, anche questi ultimi due servizi potrebbero prendere atto di quanto sta accadendo.
Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates