Perché la Ferrari ha incontrato Apple?

Perché la Ferrari ha incontrato Apple?

A livello di brand, sia Ferrari che Apple incarnano alla perfezione il concetto di “vanto nazionale”: Ferrari rappresenta l’auto di lusso per eccellenza, oltre che la classe dell’Italia, mentre non c’è realtà aziendale, migliore della Apple, in grado di rappresentare al meglio il sogno americano. La “Grande Mela” appunto. In tutti i sensi. Di recente, è avvenuto un incontro tra Luca Cordero di Montezemolo, Presidente del Gruppo Ferrari S.P.A. dal 1991, e alcuni dirigenti della multinazionale di Cupertino. Il perché di questo incontro tra Ferrari ed Apple è molto semplice: gli Stati Uniti costituiscono, almeno per il momento, il contesto in cui Ferrari ha più acquirenti. Secondo indiscrezioni, Luca Cordero di Montezemolo avrebbe incontrato anche Tim Cook, attuale Ceo di Apple, e ne sarebbe stato colpito positivamente per la sua massima disponibilità. D’altronde è anche da queste piccole cose (che in realtà piccole non sono) che parte il successo di un’azienda. Anche se Ferrari ed Apple sono leader in due settori differenti (e con quote di mercato totalmente differenti, come è ovvio), entrambe sono accomunate dall’interesse per le novità in ambito tecnologico, per le innovazioni e per il design. Che i due gruppi possano lavorare insieme per futuri progetti? Staremo a vedere.
Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates