Come rimuovere il virus della polizia postale

Come rimuovere il virus della polizia postale

Nell’ultimo periodo sono sempre più frequenti i casi di comparsa dei malware che si spacciano per programmi distribuiti dalla Polizia postale o dalla Guardia di Finanza. I sostanza sono cavalli di Troia riconducibili alla categoria dei ransomware, i quali si infiltrano sul sistema con l’obiettivo di ingannare l’internauta. Nel casi del Virus polizia postale si chiede un vero e proprio versamento di un riscatto pari a 100 euro.
Naturalmente, come prevedibile, trattasi di richiesta illecita, visto che in nessun Paese al mondo la Polizia postale o la Guardia di si sognerebbero di estorcere 100 euro. Qual è la provenienza del cosiddetto virus polizia postale? Potenzialmente qualsiasi pagina web progettata per infettare i pc rappresenta una minaccia potenziale: occhio comunque a quei siti di file sharing di dubbia provenienza.
Come procedere con la rimozione del virus polizia postale? Premendo i tasti “CTRL”, “ALT” e “CANC” avviaremo il “Task Manager” (se hai Windows 7, vai su “Avvia Gestione attività”), dopodiché clicca su “Processi” e cerca “USERINIT”. A questo punto selezionalo e clicca su “Termina processo”. Infine, collegati su Start, digita “regedit” e fai Invio. L’ultima tappa di questa procedura consisterà nel ricercare “Shell”, nel cambiarne il valore in “explorer.exe” e nel riavviare il pc. Effettua con una certa costanza la manutenzione del pc: perciò oltre al normale antivirus usa una tantum anche i cosiddetti anti-malware per scansionare i file sospetti o parti dell’hard disk.

Per rimozione virus a Roma contattate il sito http://assistenzacomputerroma.net/
Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates