Come localizzare uno smartphone spento

Come localizzare uno smartphone spento

Smarrire il proprio cellulare è una vera e propria seccatura, si rischia di mettere a repentaglio la propria privacy e soprattutto di dover fare un lavoro immenso per recuperare i dati utili come i numeri dei propri contatti o le foto, ecc.
Una volta smarrito però è possibile, a patto che il dispositivo sia acceso, rintracciarlo semplicemente facendolo squillare, oppure mediante apposite applicazioni che sfruttano i sistemi di geolocalizzazione GPS, ne esistono di vari tipi sia gratuite che a pagamento. Se il cellulare invece è spento tutto è inutile, infatti è impossibile rintracciare un dispositivo che non invia segnali, sarebbe come tentare di rintracciare un mazzo di chiavi o un peluche.
Perciò al contrario di quanto si dice è impossibile rintracciare uno smartphone spento, ma si può comunque provare a rintracciare la sua ultima posizione prima che si spegnesse. È possibile farlo grazie a Puntalo, un servizio online gratuito che permette di localizzare l'ultima posizione disponibile del proprio smartphone mediante la triangolazione dei segnali GPS, Wifi e 3G.

Per poter usufruire del servizio è sufficiente registrarsi gratuitamente al sito Puntalo, attivare l'account mediante il link ricevuto sulla casella di posta elettronica utilizzata per la registrazione, e selezionare l'opzione “Protect your phone”, seguendo quindi le semplici indicazioni sarà possibile attivare la protezione a distanza dello smartphone. Selezionando il modello del dispositivo è possibile ricevere un link, da aprire mediante il browser del telefono e attivare il servizio di protezione, scaricando l'applicazione.
Share This

2 commenti:

  1. Con la versione gratis però non è possibile cancellare i dati e bloccare il telefono. Roberta

    RispondiElimina

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates