Come riparare una scheda video notebook - Riparazione scheda video notebook

Come riparare una scheda video notebook - Riparazione scheda video notebook

Se il tuo notebook presenta alcuni sintomi come i led che si accendono senza che a video compaia nulla, i led che si accendono ma il notebook non si avvia, la difficoltà di accensione, l’apparizione di righe verticali sullo schermo o alcuni ostacoli per il corretto funzionamento della wireless, vuol dire che ci sono problemi alla scheda video. Queste difficoltà possono presentarsi in maniera individuale o simultanea e in base ai danni toccherà all’assistenza tecnica dirti se è possibile procedere alla riparazione della scheda video del notebook.
Nei casi più estremi la sostituzione diventa necessaria: tuttavia se hai esperienza in campo elettronico, puoi provare a vedere se è possibile riparare la scheda video de tuo notebook. Tieni presente che è una procedura fai da te che ha sortito effetti positivi per coloro che l’hanno testata. Non ci assumiamo perciò responsabilità sull’esito definitivo.
Cosa ti serve per la riparazione della scheda video del notebook? Fondamentalmente 5 cose:
1. una pistola ad aria calda, che troverete in un negozio di bricolage;
2. del cartone a protezione di altri componenti nell’operazione di reflow del chip. Scegliete il cartone in base allo spessore, onde evitare problemi in fase di riscaldamento;
3. un cutter per tagliare il cartone;
4. un cacciaviti per togliere le viti del portatile;
5. pasta termica per processori
Iniziamo con le operazioni di riparazione della scheda video del notebook, partendo dalla rimozione sia della batteria che del cavo di alimentazione del vostro laptop. Aprite il notebook ed effettuate il reflow aprendo lo sportello per accedere al processore. L’uso del cacciavite sarà fondamentale per togliere le viti ed identificare la GPU Nvidia.
Eseguite il reflow. Il modello di notebook incide sulla modalità di rimozione che può essere più o meno: in ogni caso, prestate attenzione. Eliminate poi la polvere dalle ventole e dal dissipatore. Togliendo poi il chip Nvidia, individuerete la GPU Nvidia. Con il cartone ed il cutter create una finestra che abbia le stesse dimensioni di quelle della GPU, incollando il cartone con del nastro adesivo, proteggendo gli altri componenti nel corso dell’operazione di reflow che andrete ad eseguire impostando la pistola ad aria calda a 30 gradi centigradi. Fate però passare una decina di secondi, affinché si raggiunga la giusta temperatura. Puntate la pistola in verticale con il getto d’aria rivolto verso la GPU. La distanza deve essere più o meno di 30 cm e i movimenti devono durare un minuto. Terminate le operazioni, lasciate raffreddare il notebook e non accelerate il processo di raffreddamento. Dopo aver montato il notebook, mettete la pasta termica sul chip Nvidia adoperando con un cotton fioc. Seguite perciò la procedura inversa, montando prima il dissipatore e poi lo sportello esterno.
L’ultima fase consisterà nella verifica delle operazioni. Stando alle testimonianze degli internauti che hanno maggiore dimestichezza in campo elettronico, il laptop ritorna a funzionare senza problemi. Se si ha già una certa esperienza, la riparazione della scheda video del notebook non è poi così complessa. Fate queste operazioni solo se siete esperti, altrimenti portate il portatile in assistenza, a maggior ragione se lo avete in garanzia.
Potrebbero anche interessarti:


Share This

Nessun commento:

Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates